Pubblicata il 25 ottobre 2012 la gara di appalto per l’affidamento dei lavori di riqualificazione e messa in sicurezza del sistema difensivo militare nell’area di conservazione costiera di Is Mortorius nel Comune di Quartu Sant’Elena, da realizzare nell’ambito delle attività di valorizzazione dell’ex batteria militare “Carlo Faldi” e del promontorio di Is Mortorius.

La superficie dell’area oggetto dei lavori è di circa 24.000 mq. (circa 2,4 ettari): costituita da un promontorio con due lati in affaccio sul mare di sviluppo costiero rispettivamente di circa 400 metri a ovest 450 metri ad est. La rilevante presenza dei manufatti bellici, oggi allo stato di rudere, richiama l’attenzione sulla opportunità di un recupero e di un riuso che sia compatibile con una fruizione attenta, ponderata e sostenibile del sistema militare e dell’intero comparto. L’intera area è tutelata con vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e D.M. 27 dicembre 1967) e con vincolo di conservazione integrale (legge regionale n. 23/1993), mentre nel piano paesaggistico regionale P.P.R. l’area appare ricompresa nell’ambito di paesaggio costiero n.26 Golfo di Cagliari) ed è classificata sistema a baie, promontori, falesie e isole minori con presenza del sito di archeologia industriale costituito dalla vecchia tonnara.

Il progetto nasce dall’esigenza di valorizzare e sviluppare, per fini socio economici e turistico educativi l’ex compendio militare posto sul territorio del Comune di Quartu Sant’Elena ove si intende creare un polo di richiamo, non solo naturalistico ma anche storico ed architettonico, con la realizzazione, di un vero e proprio centro culturale e turistico, distribuito sull’intero percorso di progetto e definito da una porzione del sistema funzionale delle strutture ex militari presenti nella penisola di Is Mortorius costituite dai camminamenti, dalla postazione telemetrica, dai cunicoli recuperati e da uno degli edifici della ex tonnara posto in prossimità della postazione telemetrica.

Finalità e obiettivi

Il progetto di recupero, in considerazione delle risorse a disposizione investe solo una porzione del più ampio sistema delle strutture militari che comprende l’osservatorio del Nuraghe Diana attualmente in fase di restauro, i ruderi degli edifici (ex tonnara), le diverse postazioni di avvistamento, le postazioni di artiglieria ed il casermaggio, nonché la rete sentieristica di accesso.

L’idea proposta si pone finalità di tipo:

  • ambientali (comprendenti sia la rinaturalizzazione che la regimentazione dell’accesso al sistema militare),
  • ricreative-culturali-turistiche (per gli aspetti di fruibilità pubblica e di valorizzazione dell’ex sistema militare),

riassumibili nelle seguenti azioni:

  1. risanare l’area dagli elementi di degrado, attraverso un insieme coordinato di interventi, tali da ricomporre nel breve e medio termine l’integrità ambientale del contesto naturale contiguo e interconnesso al compendio militare;
  2. recuperare e riusare i manufatti bellici storici presenti attraverso interventi di restauro e ripristino;
  3. insediare funzioni innovative e compatibili con la fruizione turistica del territorio attraverso l’ascolto delle comunità locali in modo da renderle partecipi del processo e vitalizzare l’interesse delle stesse rispetto al proprio passato e alla propria storia e per il proprio patrimonio ambientale e culturale;
  4. sensibilizzare i fruitori al rispetto del bene recuperato promuovendo il processo di riappropriazione e di recupero del sito all’interno dell’area.

Interventi previsti

Il progetto prevede un insieme di interventi finalizzati alla fruizione che consenta di visitare l’insieme dei quattro cunicoli esistenti che si diramano all’interno della piccola penisola di Is Mortorius. La serie comprende tre gallerie tra loro collegate esternamente da un sentiero, con diramazioni a ventaglio orientate prevalentemente al settore strategico di sud-ovest ed una galleria con accesso indipendente rivolto a sudest.
Più in alto, alla quota di m.10,50 sulla estrema sommità del promontorio contenuto all’interno della penisoletta, la ex torre telemetrica potrà essere utilizzata anche come punto di osservazione con indicazione a giro d’orizzonte di coste e località poste sull’apertura visuale. Nelle vicinanze, un fabbricato in pietrame della ex tonnara attualmente allo stato di rudere, assumerà il ruolo di piccolo centro di informazione e documentazione del sito militare.
Attraverso la fruizione del sistema militare i segni della guerra sono ripercorsi nei diversi manufatti bellici tramite la memoria di fatti e di persone che resero libera la nostra terra in un ambiente di rara bellezza. Percorrere i sentieri della penisola punteggiati da costruzioni di difesa militare, forti, cunicoli e strade significa ripercorrere i luoghi che sono la testimonianza degli accadimenti bellici e dei sacrifici che questi manufatti portano con sé come monito a tutti per comprendere i segni umani e devastanti che ogni guerra lascia.
L’auspicio è quello di un più ampio Parco culturale che ricomprenda l’insieme delle strutture e casematte distribuite nell’arco strategico di Cagliari – Quartu Sant’Elena che comprenda al suo interno le fortificazioni di varia tipologia attualmente in precario stato di conservazione.

All’interno dell’area in esame, trovano posto tutti gli interventi di:

  • recupero ambientale per la definizione dei percorsi interni di fruizione di tipo pedonale e ciclabile;
  • recupero e messa in sicurezza dell’ex sistema militare presente per la dotazione dei servizi turistici, culturali e ambientali all’interno dell’area;
  • strutturazione dell’accessibilità al sistema dei cunicoli per la regimentazione dell’accesso all’area.

Di seguito una descrizione del complesso degli interventi progettuali:

  1. Sistemazioni dei suoli, opere di bonifica pulizia e risanamento ambientale,
  2. Interventi di riassetto della vegetazione,
  3. Recupero del sistema dei tunnel e delle piazzole di tiro,
  4. Recupero della torre telemetrica e del bunker collegato
  5. Recupero di un fabbricato allo stato di rudere per la realizzazione di un centro di documentazione e informazione preliminare alla visita del sito.

L’importo complessivo a base d’asta è pari a € 322.500,00 e sul sito istituzionale della Regione Sardegna si trova il testo del bando, la modulistica e il progetto esecutivo realizzato dall’ATP Oltremare, vincitrice del Concorso di idee bandito due anni fa dalla Conservatoria delle coste.

I concorrenti che intendono partecipare alla gara dovranno far pervenire gli elaborati richiesti dal bando, a pena di esclusione, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 21 novembre 2012. La gara d’appalto si svolgerà, in seduta pubblica, il giorno 22 novembre 2012, alle ore 9.00, presso l’Agenzia Conservatoria delle Coste, a Cagliari in Via Mameli n. 96.

Annunci
Pubblicato da: ismortorius | marzo 9, 2011

Is Mortorius: incontro pubblico ed esposizione dei progetti

L’Agenzia regionale Conservatoria delle Coste della Sardegna prosegue il processo di riqualificazione dell’Area di Conservazione Costiera di Is Mortorius che le è stata affidata nel gennaio 2009 dalla Regione Sardegna.

In seguito all’apertura del blog, agli incontri pubblici, all’apertura del sito in occasione di Monumenti all’aperto e al “Concorso di Idee per la riqualificazione dell’ex batteria Carlo Faldi e del compendio di Is Mortorius” , la Conservatoria delle Coste ha organizzato, in collaborazione con il Comune di Quartu Sant’Elena, una esposizione degli elaborati che hanno partecipato al Concorso di Idee e un convegno pubblico per la presentazione dei progetti vincitori, con il fine di continuare a coinvolgere la cittadinanza nel processo di messa in valore dell’area di conservazione costiera di Is Mortorius.

Invitiamo pertanto quanti vi hanno interesse a visitare l’esposizione dall’11 al 28 marzo, lasciando il proprio contributo, e a partecipare al convegno in programma per venerdì 18 marzo nell’ex Convento dei Cappuccini, in via Brigata Sassari 3, a Quartu Sant’Elena.

Scarica l’invito con il programma del convegno pubblico
Scarica la locandina dell’evento

Pubblicato da: ismortorius | gennaio 21, 2011

Is Mortorius: graduatoria definitva Concorso di Idee

Con determinazione n. 3 del 17 gennaio 2011, il direttore esecutivo dell’agenzia, Alessio Satta, ha approvato la seguente graduatoria definitiva del Concorso di idee per la riqualificazione dell’ex batteria militare Carlo Faldi e del compendio costiero di Is Mortorius, ulteriore passo per la messa in valore delle Aree di conservazione costiera affidate alla Conservatoria delle Coste della Sardegna.

Posizione Soggetto concorrente Punteggio
1 Arch. Pier Paolo Perra 87
2 Ing. Salvatore Peluso 81
3 Arch. Daniela Moderini 78
4 Arch. Francesco Spanedda 65
5 Arch. Joao Antonio Ribeiro Ferreira Nunes 63
6 VPS srl 57
7 Arch. Giulia Marabini 54
8 Ing. Grazia Luchesu 53
9 Arch. Giovanni Masia 52
9 Arch. Paolo Galantini 52
11 Arch. Albertino Linciano 51
12 Arch. Francesco Amadori 50
13 Ing. Antonio Franco Sanna 48
14 Arch. Tonino Tola 42
15 Arch. Tatiana Kirilova Kirova 39
16 Arch. Maria Irene Cardillo 35
17 Ing. Alberto La Barbera 34
Arch. Valerio Morabito (NON AMMESSO)

 

Per continuare a stimolare la partecipazione attiva della cittadinanza nel processo di messa in valore dell’area di conservazione costiera di Is Mortorius, la Conservatoria delle Coste sta organizzando, insieme al Comune di Quartu Sant’Elena, all’ex Convento dei Cappuccini, l’esposizione di tutti gli elaborati progettuali che hanno partecipato al Concorso e il coinvolgimento di cittadini e tecnici in un incontro pubblico, con la partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni, per la presentazione dei progetti vincitori da parte degli studi di progettazione e dei giurati.

Pubblicato da: ismortorius | dicembre 13, 2010

Is Mortorius: nominati i vincitori del Concorso di Idee

A seguito della riunione per l’apertura dei plichi contenenti la documentazione amministrativa, tenutasi in seduta pubblica il giorno venerdì 3 dicembre 2010 presso la sede della Conservatoria delle Coste, sono stati pubblicati i nominativi dei primi sei classificati del Concorso di Idee per la valorizzazione del compendio.

• 1° classificato : Costituenda a.t.p. con capogruppo Arch. Pier Paolo Perra; Punti 87
• 2° classificato : R.t. con capogruppo Ing. Salvatore Peluso; Punti 81
• 3° classificato : R.t. con capogruppo Arch. Daniela Moderini; Punti 78
• 4° classificato : Costituendo r.t.p. con capogruppo Arch. Francesco Spanedda; Punti 65
• 5° classificato : R.t. con capogruppo Arch. Joao Antonio Ribeiro Ferreira Nunes; Punti 63
• 6° classificato : R.t.p. con capogruppo Arch. Mirco Eugenio Pani; Punti 57

Pubblicato da: ismortorius | novembre 15, 2010

Is Mortorius: nominata la Commissione Giudicatrice del Concorso di Idee

Il concorso di idee per la riqualificazione dell’ex batteria militare “Carlo Faldi” e del compendio costiero di Is Mortorius (Quartu Sant’Elena) è giunto alle sue fasi conclusive.
Il direttore dell’Agenzia Conservatoria delle Coste della Sardegna ha designato la Commissione Giudicatrice che valuterà le 18 proposte ideative pervenute.

Il processo di riqualificazione dell’intero compendio, intrapreso nel 2009 dalla Conservatoria delle Coste attraverso l’azione di coinvolgimento della cittadinanza con il blog dedicato, gli incontri pubblici e la messa in sicurezza del sito, vede la conclusione della sua fase creativa, propedeutica al progetto integrato di valorizzazione della prima area di conservazione costiera del sud Sardegna.

La Commissione Giudicatrice, per la complessità del tema da svilupparsi nelle proposte progettuali, vede al suo interno differenti professionalità di alto profilo nazionale e internazionale.

Presieduta dal Direttore Esecutivo della Conservatoria delle Coste, l’ing. Alessio Satta, la Commissione è formata dai seguenti componenti:
• Gabriele Tola, ingegnere, Direttore della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici, Storici Artistici ed Etnoantropogici delle Province di Cagliari e Oristano;
• Donatella Salvi, Archeologo, funzionario della Soprintendenza per i Beni Archeologici per le province di Cagliari e Oristano;
• Florin Florineth, esperto in ingegneria naturalistica, professore della University of Natural Resources and Life Sciences di Vienna;
• Pierre-Alain Croset, esperto in architettura del paesaggio, professore della Facolta’ di Architettura del Politecnico di Torino.

I lavori della commissione inizieranno giovedì 18 novembre e si concluderanno con l’assegnazione dei premi da 15, 10 e 5 mila euro messi in palio per i primi tre classificati.

Per la proclamazione ufficiale dei vincitori, di cui verrà data notifica attraverso il sito istituzionale dell’agenzia, verrà organizzato un incontro pubblico con l’esposizione di tutti i progetti partecipanti e il coinvolgimento nell’iniziativa di progettisti e cittadini.

tratto da: http://www.sardegnaambiente.it/index.php?xsl=612&s=153309&v=2&c=5126&idsito=23

Pubblicato da: ismortorius | luglio 15, 2010

Terzo sopralluogo al compendio di Is Mortorius e Nuraghe Diana

Ai fini della partecipazione al concorso di idee, si comunica che è stato programmato il terzo sopralluogo al sito di Is Mortorius per il giorno lunedì 26 luglio 2010 alle ore 10,00.

Chi volesse partecipare può recarsi nel punto d’incontro indicato.  Si raccomanda di presentarsi muniti di elmetto di sicurezza e scarpe antinfortunistiche, è consigliato inoltre dotarsi di torcia elettrica.


Si comunica inoltre che in tale data sarà possibile accedere anche all’area circostante il Nuraghe Diana.

Pubblicato da: ismortorius | giugno 9, 2010

Is Mortorius: prorogati i termini del Concorso d’Idee

Si comunica che i termini di cui al concorso in oggetto sono prorogati come segue:

– termine di iscrizione al concorso, di cui all’art. 4 del Disciplinare di gara: le iscrizioni al concorso devono pervenire, pena l’esclusione dal concorso, entro il termine perentorio delle ore 13,00 del 30 luglio 2010;

– termine per la presentazione delle proposte ideative, di cui all’art. 11 del Disciplinare di gara: le proposte progettuali, unitamente alla documentazione amministrativa e alla ricevuta dell’avvenuta iscrizione al concorso, dovranno pervenire entro e non oltre le ore 13.00 del 1 settembre 2010.

Si ricorda che il rispetto dei predetti termini è prescritto a pena di esclusione dalla procedura concorsuale.

Avviso di proroga termini

Pubblicato da: ismortorius | maggio 6, 2010

Is Mortorius: pubblicato il bando del Concorso di Idee

L’Agenzia regionale Conservatoria delle Coste della Sardegna bandisce un concorso di idee per promuovere il processo di recupero e riqualificazione dei beni di proprietà regionale consistenti nel compendio immobiliare denominato “ex batteria militare Carlo Faldi” e nell’ambito costiero di riferimento, il promontorio di Is Mortorius, nella porzione orientale del Golfo degli Angeli (Quartu S. Elena).

Le proposte ideative indicheranno una strategia ed un nuovo assetto generale che, saranno la base delle future azioni di recupero, tutela e rigenerazione per definire la prima Area di Conservazione costiera della Sardegna meridionale.

Il concorso punta, perciò, ad ottenere un masterplan del compendio, a cui riferire i successivi livelli di progettazione, che la Conservatoria si riserva di affidare al vincitore, avendo peraltro già messo in palio tre premi da 15, 10 e 5 mila euro ai primi tre classificati.

Le proposte, che dovranno essere fatte pervenire entro il 30 giugno 2010, dovranno integrare gli obiettivi di tutela, trasformazione e riuso dell’area per di Is Mortorius per promuovere una nuova attrattività del territorio costiero e del suo del patrimonio culturale-ambientale.

Il processo di riqualificazione dell’intero compendio, intrapreso nel 2009 dalla Conservatoria delle Coste attraverso l’azione di coinvolgimento della cittadinanza con il blog dedicato, gli incontri pubblici, e la messa in sicurezza del sito, vede ora la sua fase creativa aperta ai gruppi interdisciplinari di professionisti.

In particolare, le proposte dovranno indicare soluzioni attraverso cui:

  • aumentare la qualità paesaggistica e la riconoscibilità positiva dei luoghi;
  • attivare l’attaccamento e riappropriazione dei luoghi da parte della popolazione ed utenti in genere;
  • favorire lo svolgimento di attività anche economicamente redditizie, sempre in un’ottica di sostenibilità.

La proposta vincitrice dovrà interpretare le peculiarità di quest’area e di rafforzarne il ruolo nel territorio agendo per:

  • valorizzare i beni storico-culturali tutelati;
  • arginare i processi erosivi sulla costa, e in genere il degrado anche ambientale;
  • indicare soluzioni per la viabilità e l’accesso all’area;
  • introdurre nuove attività con risvolti economici;
  • superare il puro uso stagionale.

A tal fine sono state allegate al disciplinare di gara apposite Linee guida per la predisposizione e la valutazione delle proposte ideative.

L’Agenzia regionale Conservatoria delle Coste della Sardegna bandisce un concorso di
idee per promuovere il processo di recupero e riqualificazione dei beni di proprietà regionale
consistenti nel compendio immobiliare denominato “ex batteria militare Carlo Faldi” e
nell’ambito costiero di riferimento, il promontorio di Is Mortorius, nella porzione orientale del
Golfo degli Angeli (Quartu S. Elena).
Le proposte ideative indicheranno una strategia ed un nuovo assetto generale che, saranno
la base delle future azioni di recupero, tutela e rigenerazione per definire la prima Area di
Conservazione costiera della Sardegna meridionale.
Il concorso punta, perciò, ad ottenere un masterplan del compendio, a cui riferire i successivi
livelli di progettazione, che la Conservatoria si riserva di affidare al vincitore, avendo peraltro già
messo in palio tre premi da 15, 10 e 5 mila euro ai primi tre classificati.
Le proposte che dovranno essere fatte pervenire entro il 30 giugno 2010, dovranno integrare gli
obiettivi di tutela, trasformazione e riuso dell’area per di Is Mortorius per promuovere una nuova
attrattività del territorio costiero e del suo del patrimonio culturale-ambientale.
Le proposte dovranno indicare soluzioni attraverso cui:
aumentare la qualità paesaggistica e la riconoscibilità positiva dei luoghi;

attivare l’attaccamento e riappropriazione dei luoghi da parte della popolazione ed utenti in

genere;
favorire lo svolgimento di attività anche economicamente redditizie, sempre in un’ottica di

sostenibilità.
La proposta vincitrice dovrà interpretare le peculiarità di quest’area e di rafforzarne il ruolo nel
territorio agendo per :
valorizzare i beni storico-culturali tutelati;
arginare i processi erosivi sulla costa, e in genere il degrado anche ambientale
indicare soluzioni per la viabilità e l’accesso all’area;
superare il puro uso stagionale.
introdurre nuove attività con risvolti economici
A tal fine sono state allegate al disciplinare di gara apposite Linee guida per la predisposizione
e la valutazione delle proposte ideative.

La Conservatoria delle Coste e il Comune di Quartu Sant’Elena invitano tutti i cittadini interessati a partecipare alla conferenza pubblica di presentazione del programma di iniziative per la valorizzazione del compendio di Is Mortorius

Martedì 6 ottobre 2009

h. 16:00 Agriturismo Alma Tellus, via dei Pioppi 66, Quartu S. Elena

Immagine Agriturismo

Il compendio di Is Mortorius è composto da un’insenatura con spiaggia sabbiosa e tratti di ghiaia, sovrastata da un nuraghe con spettacolare vista sul mare, e da fortificazioni militari della Seconda Guerra Mondiale. L’azione intrapresa dovrà condurre alla valorizzazione di questa area nel rispetto dei principi di tutela dell’ambiente e delle testimonianze storiche, ma il progetto su Is Mortorius vuole anche essere un “caso pilota” di coinvolgimento dei cittadini nelle scelte, con una chiamata ad esprimere, in diverse forme, pareri e suggerimenti per una trasformazione “partecipata” di questo tratto del litorale.

Il programma prevede la presentazione delle peculiarità caratterizzanti il sito, con descrizione delle emergenze ambientali e della storia degli insediamenti archeologici e militari e delle attività in corso.

Seguirà una visita guidata al sito.

Is Mortorius 006

L’Agenzia regionale Conservatoria delle Coste della Sardegna insieme al Comune di Quartu Sant’Elena lanciano una campagna di sensibilizzazione sul promontorio di Is Mortorius.

L’iniziativa rappresenta un’occasione per la messa in pratica delle strategie di gestione integrata delle aree costiere in un’esperienza pilota di riqualificazione ambientale e culturale. Il sito di Is Mortorius diventa così il primo esempio di area di conservazione costiera che coniughi armoniosamente la valorizzazione del patrimonio ambientale e storico-culturale con la fruizione turistica e lo sviluppo di attività imprenditoriali compatibili.

La partecipazione dei cittadini nelle scelte di trasformazione del territorio è l’opzione preferenziale di questo intervento in un ambito territoriale di interesse pubblico. In questo senso grande importanza assume la capacità delle istituzioni di essere stimolo per una partecipazione attiva dei cittadini.

Per questo motivo l’Agenzia ha deciso di intervenire sulla penisola di Is Mortorius attraverso una Azione di coinvolgimento, rivolta a tutti i cittadini che vogliono condividere le proprie visioni sul futuro di quest’area.

Is Mortorius 002

L’iniziativa prevede la creazione di un blog in cui verranno raccolte foto, suggestioni e storie legate al compendio di Is Mortorius, e l’organizzazione di un incontro pubblico (previsto per l’autunno 2009)  per discutere e confrontare  idee e proposte per la riqualificazione del sito.

L’azione di coinvolgimento sarà potenziata da momenti di sensibilizzazione in loco inseriti nella campagna estiva promossa per il secondo anno dalla Conservatoria per una fruizione sostenibile delle spiagge.

I risultati di questo processo saranno tra l’altro posti a fondamento di un Concorso di idee, rivolto alle professionalità tecniche che sono chiamate a trovare risposte  progettuali ed i criteri di intervento più idonei agli spunti sollevati dalla comunità locale insieme alle opportunità che il luogo stesso intrinsecamente offre.

Invitiamo quindi a inviarci fotografie, racconti, aneddoti, semplici idee o proposte per la riqualificazione di Is Mortorius attraverso le relative sezioni del sito, a rispondere al sondaggio e a proporci le vostre ipotesi per un uso sostenibile della zona nei prossimi anni.

Categorie